Articoli marcati con tag ‘fiori’

Cosa piantare con l’arrivo dell’autunno

lunedì, 1 settembre 2014

ciclamini-autunnaliSi sa, l’autunno e l’inverno sono due stagioni che non permettono di avere nel proprio angolo di verde tutte le piante che più si desiderano. Ad ogni modo, però, è possibile fare una scelta floreale e portare a casa alcune tra le più interessanti proposte di fiori e piante per l’autunno.

Proprio per questo, oggi vi proponiamo alcune piante che potrete sistemare nel vostro giardino o più semplicemente in balcone. Iniziamo dai tipici ciclamini autunnali (i fiori che vedete nella foto qui a fianco) e che potrete coltivare proprio in questa stagione, che mette in mostra i suoi splendidi fiorellini colorati.

Un’altra pianta tipica di questo momento dell’anno è sicuramente il settembrino, esemplare floreale che appartiene alla famiglia dei crisantemi e che prendono proprio il nome dal mese in cui fioriscono. Anche l’erica è una pianta perfetta per questo momento dell’anno: oltre ad essere resistente, questa pianta si mostra in tutta la sua bellezza con fiori che possono variare di colore, dal viola intenso sino al rosa pallido.

I narcisi autunnali, invece, sono proprio diversi dai tradizionali narcisi che possiamo osservare con la bella stagione: questi, difatti, sono piccoli e con petali bianchi e fioriscono proprio in autunno. Non dimenticate neppure la celosia, pianta che inizia già a fiorire con l’estate e che si mostra ancora bella e colorata durante la stagione autunnale. Possiamo sicuramente dire che i fiori di questa pianta sono davvero molto colorati e riusciranno a dare quel tocco di bellezza in più al vostro spazio verde o al vostro balcone.

Come prendersi cura del fiordaliso

domenica, 20 ottobre 2013

02-fioristiefiorai.comTra le piante che potrete decidere di aggiungere nel vostro giardino, troviamo sicuramente il fiordaliso, una pianta di tipo annuale che si presenta con un fusto dalla consistenza abbastanza flaccida e con una pelosità che sembra quasi voler ricordare delle ragnatele.

Questa pianta ha delle foglie radicali picciolate e sono sistemate nella zona della rosetta basale; la loro dimensione può esser compresa tra i 3 e gli 8 millimetri ed una lunghezza compresa tra i 20 ed i 70 centimetri.

Per quanto riguarda i fiori, invece, quelli del fiordaliso si presentano su lunghi steli di colore azzurro, anche se in realtà è possibile trovare in natura altri colori come ad esempio quelli di color bianco, giallo o rosa. In natura, comunque, si possono trovare diverse specie di questo fiore e tra le più comuni possiamo citare il centaurea cyanus ovvero il fiordaliso di campo ed il centaurea montana cioè la varietà tipica dell’ambiente alpino.

Ma di cosa ha bisogno questa pianta, più precisamente? Il fiordaliso è una di quelle piante che ha bisogno di esser collocata in pieno sole e proprio come tutte le piante è una di quelle che teme il freddo. Il fiordaliso, inoltre, è in grado di svilupparsi in qualunque tipo di terreno, anche se va sottolineato che questa pianta predilige i terreni ricchi di materia organica.

Per quanto riguarda le annaffiature, invece, è necessario tener conto che il fiordaliso gradisce acqua in modo regolare ed abbondanti, tenendo conto che il terreno deve comunque rimanere umido. Ogni 20 giorni, inoltri, sarà necessario prendervi cura del fiordaliso con il concime per piante da sciogliere nell’acqua e dare mentre le innaffiate.

Con queste piccole attenzioni potrete ottenere uno splendido fiore!

Come prendersi cura delle violette

domenica, 22 settembre 2013

violetteLa violetta o viola odorata è una pianta appartenente alla famiglia delle violacee e si presenta in numerose varietà che possono essere coltivate nel proprio giardino per arricchire meglio il proprio spazio verde.

Questa pianta è una perenne con fusti dotati di foglie lunghe e picciolate, mentre che è dotata di fiori a corolla di cinque elementi di colore viola, rosa, lilla, bianco e molti altri colori. I fiori si possono ammirare durante la stagione primaverile e più precisamente in marzo.

Per quanto riguarda, invece, le necessità di questa pianta in terra, è necessario selezionare un terreno fresco, a patto che questo abbia anche requisiti calcarei. Per quanto riguarda la posizione in giardino, invece, vi consigliamo di sistemare le violette in penombra e di occuparvi di loro, innaffiando con regolarità di 2-3 volte a settimana. In questo modo, il terreno non si presenterà mai secco, bensì avrà la giusta umidità.

Per trattare al meglio le violette, dovrete anche ricordarvi di concimare la pianta con elementi nutritivi particolari: in tal caso, ricordiamo l’azoto, il fosforo ed il potassio che sono utili per la pianta poiché in questo modo cresce più velocemente.

Durante la stagione invernale, invece, dovrete occuparvi della pianta, concimandola solo una volta al mese.  Ricordatevi, comunque, di dosare in modo corretto il concime, senza mai esagerare troppo e diminuendo leggermente le dosi riportate sulla confezione.

Una pianta esotica in giardino: la strelizia

sabato, 7 settembre 2013

streliziaRendere un posto speciale il proprio giardino e dargli un tocco di maggiore ospitalità è sicuramente molto importante, specie se si desidera trascorrere momenti di relax all’aria aperta.

Proprio per questo, abbiamo deciso di proporvi una pianta davvero particolare per il vostro giardino cioè la strelizia, pianta dell’Africa del nord appartenente alla famiglia delle musacee.

Questo splendido fiore si può osservare nel periodo compreso tra marzo ed il mese di maggio, nel caso dei climi più miti italiani, mentre che potrete comunque farla crescere anche sfruttando la serra.

Ad ogni modo, non è ciò che attira la nostra attenzione bensì la morfologia della pianta: difatti, vediamo che questa è veramente strana ed i fiori sono posizionati su un scapo formato da grandi sepali di colora giallo ed arancione e da tre petali che assumono una colorazione tendente al blu.

Generalmente, una pianta riesce a produrre da un minimo di 5 fiori fino ad un massimo di 8 fiori di questo tipo. In questo modo, potrete riempire il vostro giardino di meravigliosi elementi floreali, ma soprattutto sentirvi quasi in un paradiso esotico.

Peraltro, per chi non lo sapesse, la strelizia è nota anche con il nome di uccello del paradiso per via dei suoi splendidi colori e per la sua forma che, come abbiamo già detto, è davvero molto particolare.

Se, dunque, avete deciso di aggiungere questa pianta nel vostro giardino, non dimenticatevi di offrirgli un posto al sole ed un terreno arricchito con un po’ di sabbia e nel complesso sostanzioso.

Scegliendo queste soluzioni ed annaffiando la strelizia due volte a settimana in modo copioso, potrete esser certi di far crescere in modo corretto la vostra piccola ma splendida piantina esotica da giardino.

 

Come coltivare la viola in giardino

sabato, 15 giugno 2013

viola
Le viole sono tra i fiori più belli e variopinti, e con la loro allegria cromatica contribuiscono a dare un tocco di personalità in più ad ogni giardino, indipendentemente da quali altre forme vegetali siano presenti e, soprattutto, dal contesto in cui vanno ad inserirsi: ecco perché oggi abbiamo deciso di parlarvi proprio di questi bei fiori, suggerendovi come metterli correttamente a dimora.

 

Prima di tutto, tenete ben presente che le specie di viola si possono riprodurre sia in forma sessuale che vegetativa, con autoimpollinazione – soprattutto nel caso dei fiori di dimensioni più piccole: in questi casi, poi, i semi che ne derivano vanno a finire nel terreno non molto distante dal fiore che li ha generati, perpetuando l’identità genetica con la pianta madre.

Per la coltivazione, le viole devono essere poste in zone ombreggiate del giardino, dove il terreno sia in modo particolare morbido e fresco: nonostante ciò, le viole non sono particolarmente esigenti e, soprattutto se sono perenni, nelle zone a clima invernale piuttosto mite, non smettono mai di fiorire.

Per riprodurre le viole, bisogna attendere l’ultima parte di estate, momento propizio per la semina: in alternativa, è anche possibile agire alla fine del periodo di fioritura, intervenendo sui cespi dividendoli.

Dal punto di vista dell’uso, le viole possono essere adoperate in modo particolare per creare delle aiuole variopinte, come del resto, delle bordure eleganti e ricercate, o ancora, possono trovare tranquillamente spazio all’interno dei vasi in terrazzo.

 

I vantaggi di un negozio di fiori online

venerdì, 19 aprile 2013

fiori-vendita-online
Avere un negozio vero e proprio comporta sicuramente diverse spese tra la gestione e gli acquisti dei prodotti stessi e dunque è molto importante tenere sotto controllo le finanze per non cadere in qualche “buco nero” del denaro.

Va sottolineato, però, che una vera e propria alternativa a questo tipo di problema esiste e sta conquistando l’interesse di molti: si tratta della creazione di un e-commerce online che propone gli stessi prodotti di un negozio tradizionale ma in modo diverso.

A differenza della proposta classica, un e-commerce non ha bisogno di acquistare direttamente i suoi fiori ed esporli al pubblico in uno spazio commerciale, bensì sarà utile realizzare degli scatti fotografici degli di nota che potranno ritrarre in tutta la loro bellezza i fiori e le piante messe a disposizione del negoziante .

Un altro pregio del lavorare con il proprio negozio online di fiori risiede nel fatto che non servirà neppure un magazzino in cui sistemare i fiori: difatti, il venditore di questo tipo fa riferimento direttamente al fornitore che si preoccuperà di spedire i fiori in tutto il mondo o nel proprio paese.

I fiori giungeranno così a destinazione ancora freschi e soprattutto soddisferanno le aspettative del proprio cliente.

Un’ulteriore aspetto positivo di questa attività sul web è che si potrà invogliare gli utenti a lasciare il proprio feedback per far sapere poi ai nuovi clienti come lavora il vostro e-shop online.

Insomma, con un e-commerce online si hanno meno spese e più guadagni con il mondo dei fiori e della piante!

Convincere i clienti ad acquistare dal tuo negozio

domenica, 7 aprile 2013

woman with huge bouquet  of  flowers outdoors
Se desideri apprendere le tecniche per convincere al meglio il tuo cliente a fare acquisti nel tuo negozio di fiori, segui le nostre dritte.

Saper influenzare e convincere la propria clientela non è sempre molto semplice, ma va anche detto che è essenziale esser creativi e, perché no, proporre sempre qualcosa di originale e di tendenza al proprio cliente.

Se, però, ti stai chiedendo quali sono le migliori mosse per convincere il tuo cliente ad acquistare dal tuo negozio, piuttosto che da un altro fioraio, potrai provare a seguire alcuni dei nostri consigli.

Ad esempio, potresti proporre ai tuoi clienti delle iniziative speciali durante una settimana del mese: oggigiorno sono molto in voga i workshop in cui possono partecipare un numero ristretto di persone per imparare qualcosa.

Durante una delle tue lezioni potresti parlare ai tuoi clienti di come ci si prende cura delle piante oppure, perché no, delle composizioni floreali da realizzare a casa.

Un altro modo, per attirare l’attenzione sul tuo cliente potrebbe esser quello di regalare ogni qual volta che si fa un acquisto, una piccola tesserina in cui apporre dei timbri, per poi fare uno sconto finale al raggiungimento di 10 timbri.

In questo modo potresti senz’altro fidelizzare il cliente!

Una soluzione ancora interessante per il tuo negozio di fiori potrebbe esser di offrire ai clienti delle piccole guide per curare i fiori in vaso e in giardino. In questo modo, tutti potrebbero prenderti in considerazione e magari ritornare per acquistare i vasi o i concimi migliori da utilizzare per le proprie piante.

Infine, ricordati che al tuo negozio potranno arrivare anche clienti speciali come coppie di futuri sposi che sono alla ricerca della giusta soluzione per la loro cerimonia nuziale. In tal caso, proponi di sfogliare un album direttamente in negozio dove raccoglierai i tuoi precedenti lavori e creazioni fatti per i matrimoni.

I fiori e la prolungazione delle fioriture

sabato, 16 febbraio 2013

fioritura-piante
Il momento della fioritura è senz’altro quello migliore da osservare durante l’intero anno e potrebbe esser veramente molto bello poter osservare questo fenomeno almeno per un periodo più prolungato. Vi piacerebbe se ciò potesse esser possibile? Diciamo che è possibile prolungare la fioritura delle piante solo attraverso delle attenzioni speciali e delle cure specifiche che dovrete mettere in atto.

Il consiglio che vi regaliamo oggi vi potrà tornare utile soprattutto se possedete dei fiori in vaso come garofani, margherite o altri tipi di fiori che molto spesso rischiano di trovarsi più con foglie e pochi fiori peraltro privi di colore vivace.

Non è necessario fare nulla di complicato, ma la dote fondamentale per riuscire nell’intento è di avere costanza nell’effettuare alcune cose e gestire correttamente la cura della pianta.

La prima cosa riguarda le annaffiature: durante la stagione estiva le piante hanno necessità di essere abbeverate con una frequenza maggiore rispetto alla stagione invernale; dunque, ricordatevi di non far soffrire mai le vostre piante per quanto riguarda l’acqua, ma non dimenticate neppure che le piante non devono esser bagnate se si trovano sotto la luce diretta del sole poiché la stessa potrebbe bruciarsi.

Un altro gesto molto importante è l’eliminazione di fiori e fiori secchi della pianta: in questo modo, si evita che il resto della pianta possa appassire; quest’opera di pulizia permetterà anche agli altri rami e fiori di beneficiare di maggiore luce. Per eliminare fiori e foglie non usate forbici ma solo le mani.

L’arredamento dei negozi di fiori

sabato, 9 febbraio 2013

arredamento-negozio-fiori

L’importanza per l’arredamento di un negozio specializzato nella vendita di prodotti floreali è sicuramente rilevante, poichè questo perché non solo attirerà maggiormente lo sguardo del cliente, ma anche perchè lo metterà a proprio agio.

Se sei un fiorista e possiedi il tuo negozio di omaggi floreali saprai sicuramente che, nel tuo settore, l’estetica conta veramente tanto: non parliamo solo della bellezza dei fiori, bensì anche della stessa boutique che non dovrà sembrare un ambiente cupo, bensì uno spazio luminoso ed accogliente dove le persone possono guardare e scegliere i propri fiori con tranquillità.

Dunque, progettare ed arredare nei migliori dei modi uno spazio vendita significa avere sin da subito un ottimo rapporto con il cliente e, inoltre, permette anche di mettere in giusta luce le proprie piante, fiori e composizioni floreali.

Ma cosa non può mancare all’interno di un fioraio e quali sono quegli elementi che possono dare il giusto tocco ad un negozio di questo tipo? Per prima cosa, sarà indispensabile dare un colore vivo al negozio: evitate colori scusi sui muri che non solo appesantiscono l’occhio del cliente che entra, ma rischiano anche di mettere in cattiva luce lo spazio commerciale.

Dotate il vostro negozio con diversescaffalature, utili per adagiare le ultime proposte in fatto di fiori e piante; non dimenticatevi, poi, di dedicare due spazi per la proposta di vasi da appartamento e terre/concimi e prodotti d’ogni genere per la cura della pianta. In questo modo, una persona che viene ad acquistare fiori recisi o piante presso la vostra boutique di fiori potrà chiedervi qualche dritta.

Infine, cosa non assolutamente da non trascurare, collocare un piccolo album oppure monitor dove sistemare delle fotografie in cui metterete a disposizione del cliente gli esempi di composizioni floreali o gli addobbi per una cerimonia particolare. In questo modo, i vostri clienti potranno apprezzare il gesto ed ammirare come lavorate.

Nel complesso, quindi, possiamo dire che il giusto arredamento per un negozio di fiori sarà utile per rafforzare la propria immagine su questo mercato – che si presenta sempre di più competitivo – e per “coccolare” i propri clienti quando sono all’interno del vostro spazio commerciale.

 


efiori

Consegna fiori in giornata

Ordina i tuoi fiori online
oppure chiama il
+(39) 02 00616844

© 2008 by 3B Srl - Tutti i diritti riservati | P. IVA 05621850964 | Sitemap 1 | Sitemap 2