[ domenica, 6 ottobre 2013 ]

Scoprendo l’alsobia

alsobia-1La pianta di cui vogliamo parlarvi oggi si presenta in natura con diverse specie erbacee, perenni e stolonifere, tutte di origine riconducibile all’America centro-meridionale. Si tratta di piante che si comportano come vere e proprie rampicanti e che si possono sistemare per formare anche dei tappeti erbosi particolari.

La loro famiglia di appartenenza è quella delle gesneriaceae ed esteticamente si può notare come questa pianta sia ricoperta leggermente da una peluria sui fusti, mentre che troviamo foglie di dimensioni grandi e di colore verde intenso.

Durante la stagione compresa tra la primavera e l’estate si possono veder sbocciare i fiori che hanno una forma tubolare e sono dotate di margini sfrangiati; il loro colore è il bianco candido, con macchiette a seconda della specie che si decide di coltivare in giardino.

Questa pianta, ogni tre settimane dall’inizio della primavera, deve essere concimata con il tradizionale concime da diluire in acqua; ciò sarà da ripetersi fino alla fine dell’estate, mentre che durante gli altri periodi si dovrà sospendere la concimazione.

Per quanto riguarda la potatura, invece, sarà utile dare un aspetto abbastanza compatto all’intera pianta, ricordandosi comunque di pulire sempre gli attrezzi con i quali si fanno a tagliare le altre piante.

Proprio come tutte le piante, anche l’alsobia può incorrere in delle malattie: ad esempio, se vi sono dei piccoli insetti sulla pianta, ovvero gli afidi, sarà necessario intervenire sulla pianta con un prodotto antiparassitario. In questo modo, potrete esser certi di prendervi cura in modo giusto dell’alsobia.

Tag: ,


efiori

Consegna fiori in giornata

Ordina i tuoi fiori online
oppure chiama il
+(39) 02 00616844

© 2008 by 3B Srl - Tutti i diritti riservati | P. IVA 05621850964 | Sitemap 1 | Sitemap 2