[ sabato, 13 luglio 2013 ]

Quando le piante grasse sono una passione: la mammillaria allungata

mammillaria-allungataLe piante grasse si contraddistinguono per il loro aspetto alquanto rustico, poichè la maggior parte di queste sono costituite da piante prive di fiori, anche se in realtà ve ne sono molte che mettono in mostra simpatici fiorellini colorati di giallo o rosa.

Ad ogni modo, se siete degli amanti di questa tipologia di piante non potrete sicuramente farvi sfuggire l’occasione per aggiungere nel vostro spazio verde – che sia in giardino o in balcone – una bella mammillaria allungata, perfetta qualora volesse dare un aspetto più vivace alla vostra abitazione.

Naturalmente, sarà necessario tener conto che questa pianta ha bisogno di alcune necessità primarie che, proprio voi, dovrete garantirle giorno dopo giorno. Ma scopriamo qualcosa di più insieme!

La mammillaria allungata appartenente alla famiglia delle cactacee, ha origini del Messico orientale e si presenta con un fusto cilindrico ed allungato con numerose spine che, però, non sono molto pungenti dato che sono rivolte verso l’interno della pianta.

Anche questa piantina, apparentemente semplice, è in grado di mostrarsi con dei piccoli e simpatici fiorellini che assumono una colorazione tra il bianco ed il giallo. Ad ogni modo, la fioritura di queste piccoli elementi è in maggio.

Questa pianta gradisce il sole, ma non si lamenta nel caso in cui fosse posta in una zona semi-ombreggiata; per quanto concerne il tipo di terreno, invece, è meglio selezionarne uno asciutto, sabbioso e permeabile.

Infine, per le innaffiature, la mammillaria allungata richiede acqua ogni 20-25 giorni nel caso in cui la temperatura non scende sotto i 18-20°C (durante l’inverno), mentre nelle altre stagioni non bisognerà far seccare il terreno.

Tag: , ,


efiori

Consegna fiori in giornata

Ordina i tuoi fiori online
oppure chiama il
+(39) 02 00616844

© 2008 by 3B Srl - Tutti i diritti riservati | P. IVA 05621850964 | Sitemap 1 | Sitemap 2