[ giovedì, 22 agosto 2013 ]

Potatura, annaffiatura e cura dell’oleandro

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

A volte si pensa che prendersi cura delle proprie piante sia qualcosa di alquanto difficile, ma in realtà non è così: difatti, seguendo dei piccoli consigli o più precisamente delle dritte si sarà in grado di coltivare la propria pianta, ma soprattutto di farla crescere come si deve.

 

L’oleandro è proprio uno di quegli arbusti, tipici della macchia mediterranea, che si possono coltivare sia nel giardino che in vaso; naturalmente, la pianta in questione avrà bisogno di esigenze diverse in ambedue i casi.

 

Nel caso in cui fosse interessati a coltivare il vostro oleandro in giardino, vi basterà dargli poca acqua, mentre che in vaso dovrete fare ben attenzione ai ristagni: difatti, l’oleandro non gradisce acqua in eccesso e, in questo caso, è sicuramente più interessante innaffiare la pianta mettendo nel sottovaso l’acqua.

 

Per quanto concerne le potature, invece, l’oleandro in vaso cresce molto più velocemente; ciò, dunque, vi obbligherà a sistemarlo più forte, in maniera tale che la stessa pianta si possa tenere sotto controllo.

 

Ma non è tutto poiché grazie alle potature potrete anche riuscire a gestire al meglio la pianta, eliminando ad esempio i rami che sono stati danneggiati dal un’eventuale gelata oppure da qualche parassita.

 

In questo modo si potrà esser certi di avere tra le proprie mani una pianta bella e curata in modo corretto.

 

Non dimentichiamo, poi, che l’oleandro riuscirà a riempire il giardino oppure il terrazzo di colori come il rosa, il bianco e l’azzurro.

 

Ora, non vi resta che selezionare la vostra piantina e sistemarlo in un angolo del giardino oppure in un bel terrazzo dove fare cene con i propri amici.

 

Tag: , , ,


efiori

Consegna fiori in giornata

Ordina i tuoi fiori online
oppure chiama il
+(39) 02 00616844

© 2008 by 3B Srl - Tutti i diritti riservati | P. IVA 05621850964 | Sitemap 1 | Sitemap 2