[ venerdì, 30 maggio 2014 ]

La coltivazione dei girasoli in vaso

girasoleÈ senz’altro una delle piante più allegre e solari che si possono coltivare…di quale piante parliamo? Si tratta del girasole, splendida proposta floreale che potrete decidere di coltivare anche nel vostro vaso, senza incorrere in particolari difficoltà. Ma di cosa ha bisogno un girasole per crescere veramente bene stando in vaso?

A tal proposito, dovrete scegliere per la vostra pianta ornamentale un vaso adatto e la migliore zona d’esposizione del vostro terrazzo: in questo modo, la pianta avrà abbastanza spazio per svilupparsi e, inoltre,  potrà beneficiare di tutta la luce di cui ha veramente bisogno. Come saprete bene, il girasole è disponibile in natura non solo nella sua variante gialla bensì possiamo coltivarlo anche nella sua versione rosa ed arancione.  Ma andiamo per ordine!

Per prima cosa, dovrete acquistare i semi di girasole presso un vivaio e munirvi di un vaso profondo (25-30 centimetri) e capiente così da garantire il massimo dello sviluppo per la pianta.

Per quanto concerne il terriccio, invece, vi consigliamo di prediligere quello universale, a patto che sia abbastanza drenante e concimato nel migliore dei modi. Realizzando delle piccole buche nel vostro vaso, profonde circa 5 centimetri, sistemate 2-3 semi distanziandoli per bene tra di loro. Proseguite poi con annaffiature regolari fino a quando, dopo poche settimane, spunteranno le piante. Una volta che le stesse arriveranno ad un’altezza di 7 centimetri circa dovrete acquistare altre vasi perché le piante potranno crescere bene solo se da sole nel vaso.

Un altro consiglio è quello di fissare la pianta ad una canna, così da non temere la rottura del fusto. Nel mese di agosto la vostra pianta fiorirà e poi, successivamente, con l’arrivo di settembre il girasole morirà.

Tag: , ,


efiori

Consegna fiori in giornata

Ordina i tuoi fiori online
oppure chiama il
+(39) 02 00616844

© 2008 by 3B Srl - Tutti i diritti riservati | P. IVA 05621850964 | Sitemap 1 | Sitemap 2