[ giovedì, 17 aprile 2014 ]

Irrigazione, concimazione e terreno per l’haworthia truncata

haworthia_truncataNon molto tempo fa vi abbiamo parlato di una pianta grassa che potrete curare in casa, con estrema facilità. Oggi, però, desideriamo darvi qualche dettaglio in più per quanto riguarda l’irrigazione, la concimazione, la scelta del terreno ed altri piccoli dettagli che possono aiutarci a rendere migliore la vita di questa pianta, senza incorrere in problemi.

Iniziamo riassumendo alcune particolari caratteristiche di questa pianta: si tratta di una pianta grassa e più precisamente di una pianta che appartiene alla famiglia delle liliacee che è in grado di resistere alla siccità, senza che questa sia eccessiva. Difatti, le foglie succulenti immagazzinano al loro interno acqua, ma con lunghi periodi di assenza d’acqua non sono più in grado di utilizzare questa scorta e di conseguenza le foglie si staccano cadendo sul terreno.

Ma quindi, qual è la soluzione migliore per non far mancare mai l’acqua all’haworthia truncata? In realtà la dose indicata per questo tipo di pianta è di una annaffiatura al mese: in questo modo, potrete esser certi di garantire il giusto grado di umidità alla pianta, senza incorrere in eccessi d’acqua. Un’elevata quantità di acqua potrebbe far comparire gli afidi o peggio ancora la mosca bianca che danneggiano la vostra pianta grassa.

Per quanto concerne la concimazione, invece, potrete scegliere un fertilizzante con una quantità di potassio superiore rispetto all’azoto, da somministrare una volta ogni venti giorni circa. Il terreno migliore per la vostra haworthia truncata deve essere  soffice e molto ben drenato, così che l’acqua possa scorrere bene nel terreno. Con queste dritte ora potrete curare la pianta grassa al meglio!

Tag: , , , ,


efiori

Consegna fiori in giornata

Ordina i tuoi fiori online
oppure chiama il
+(39) 02 00616844

© 2008 by 3B Srl - Tutti i diritti riservati | P. IVA 05621850964 | Sitemap 1 | Sitemap 2