Archivio di agosto 2013

Potatura, annaffiatura e cura dell’oleandro

giovedì, 22 agosto 2013

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

A volte si pensa che prendersi cura delle proprie piante sia qualcosa di alquanto difficile, ma in realtà non è così: difatti, seguendo dei piccoli consigli o più precisamente delle dritte si sarà in grado di coltivare la propria pianta, ma soprattutto di farla crescere come si deve.

 

L’oleandro è proprio uno di quegli arbusti, tipici della macchia mediterranea, che si possono coltivare sia nel giardino che in vaso; naturalmente, la pianta in questione avrà bisogno di esigenze diverse in ambedue i casi.

 

Nel caso in cui fosse interessati a coltivare il vostro oleandro in giardino, vi basterà dargli poca acqua, mentre che in vaso dovrete fare ben attenzione ai ristagni: difatti, l’oleandro non gradisce acqua in eccesso e, in questo caso, è sicuramente più interessante innaffiare la pianta mettendo nel sottovaso l’acqua.

 

Per quanto concerne le potature, invece, l’oleandro in vaso cresce molto più velocemente; ciò, dunque, vi obbligherà a sistemarlo più forte, in maniera tale che la stessa pianta si possa tenere sotto controllo.

 

Ma non è tutto poiché grazie alle potature potrete anche riuscire a gestire al meglio la pianta, eliminando ad esempio i rami che sono stati danneggiati dal un’eventuale gelata oppure da qualche parassita.

 

In questo modo si potrà esser certi di avere tra le proprie mani una pianta bella e curata in modo corretto.

 

Non dimentichiamo, poi, che l’oleandro riuscirà a riempire il giardino oppure il terrazzo di colori come il rosa, il bianco e l’azzurro.

 

Ora, non vi resta che selezionare la vostra piantina e sistemarlo in un angolo del giardino oppure in un bel terrazzo dove fare cene con i propri amici.

 

Le begonie per arricchire il giardino

sabato, 10 agosto 2013

begonieSe hai deciso di aggiungere nel tuo spazio verde una bella area in cui emergono dei simpatici e colorati fiorellini, non farti sfuggire l’occasione per aggiungere delle bellissime begonie.

Questi fiori, che appartengono alla famiglia delle begoniacee, si presentano con grossi tuberi dalla forma arrotondata e fusti eretti e abbastanza carnosi. Le foglie della begonia, invece, sono di colore verde scuro e picciolate; inoltre, si mostrano all’uomo anche lobate in un modo abbastanza irregolare.

Per sistemare al meglio questa piantina nel vostro giardino, dovrete naturalmente tenere conto di alcune cose tra cui la quantità dell’acqua necessaria, il tipo di terreno perfetto per la sua crescita e l’esposizione migliore. Ma analizziamo tutto meglio da vicino!

Iniziamo parlando dell’esposizione e diciamo sin da subito che la begonia ama la luce, quindi sarà importante sistemarla in una zona in semi-ombra in maniera tale che la stessa possa stare bene.

Per il tipo di terra, invece, la begonia necessità di un mix tra terra di bosco e sabbia; scegliendo questa tipologia di terra si potrà così ottenere un’ottima soluzione.

Per quanto riguarda l’acqua, invece, la begonia ha bisogno di acqua in modo frequente, anche se va detto che non è necessario abbondare troppo poiché l’acqua in eccesso potrebbe danneggiare le radici.

Dopo la fioritura sarà necessario diminuire l’acqua fino a quando non si vedranno le foglie gialle e infine si dovrà fermare del tutto l’innaffiatura.

Seguendo queste piccole dritte sarai sicuramente in grado di far crescere in modo rigoroso le tue begonie, senza mai farle soffrire per qualche piccola mancanza.


efiori

Consegna fiori in giornata

Ordina i tuoi fiori online
oppure chiama il
+(39) 02 00616844

© 2008 by 3B Srl - Tutti i diritti riservati | P. IVA 05621850964 | Sitemap 1 | Sitemap 2