Archivio di marzo 2013

Wedding marketing per un fioraio

domenica, 24 marzo 2013

fiorai-matrimonio
Quando si organizza un matrimonio, generalmente, gli sposi desiderano ricevere un servizio completo e soddisfacente sotto ogni aspetto: ecco perché, da fioraio, sarà una tua priorità porti come partner affidabile per le decorazioni floreali in ogni fase della cerimonia nuziale, nonché nella realizzazione del bouquet della sposa.

Per prima cosa, sarà indispensabile realizzare un album (cartaceo o digitale) dei lavori che hai già effettuato per altre cerimonie nuziali: in questo modo, gli sposi potranno valutare esattamente la tua capacità di porti nei loro confronti, e soprattutto, le tue doti organizzative per un evento così importante.

Successivamente, dovrai aggiornarti per ogni stagione e conoscere, dunque, i trend e le mode attuali per quelle che sono le decorazioni floreali e il bouquet da sposa che riscuotono maggior successo. In questo modo, i futuri sposi potranno fare affidamento sulla tua professionalità e comprendere che ti contraddistingui rispetto agli altri fiorai che non si aggiornano mai, restando tradizionali.

Potrai anche proporre alla sposa – qualora fosse lei ad occuparsi dell’organizzazione dell’intera cerimonia nuziale – di prendere parte ad un precedente allestimento di un matrimonio, in maniera tale che la stessa possa esattamente capire sul campo quale sia il tuo modo di operare, nell’allestimento di chiesa, ristorante e di tutte le altre fasi salienti del lieto evento.

In questo modo, sarai certamente in grado di soddisfare le necessità dei tuoi clienti e riuscirai ad approfittare al meglio del fenomeno del passaparola positivo anche tra le future coppie di sposi.

Le peonie in giardino

sabato, 9 marzo 2013

peonie
La peonia è un fiore molto noto, soprattutto tra le donne che intendono sposarsi, giacché questa pianta viene scelta per la realizzazione di splendidi bouquet da sposa.

Questa pianta si contraddistingue, peraltro, come unico genere della famiglia delle peoniacee ed utilizzata anche come pianta ornamentale per ampi giardini o terrazze. La specie in questione può raggiungere anche 1 metro d’altezza per quanto riguarda le radici carnose e spesse, mentre che gli arbusti si possono sviluppare fino a 2 metri, mostrando dei bellissimi fiori profumati e colorati.

Questi sono costituiti da 5-10 petali e si possono avere anche fiori a forma doppia. Le foglie delle peonie, invece, si presentano alterne e suddivise in lancinie di dimensione più o meno ampie.

Il momento per poter ammirare questi splendidi fiori di grandi dimensioni è tra il mese di aprile e giugno, mentre che è possibile ottenere la moltiplicazione della pianta in autunno.

La posizione migliore per far crescere la peonia è in semi-ombreggiato, anche se nei paesi del nord è meglio sistemarla in pieno sole: in questo modo, potrà crescere rigorosamente.

La peonia, che comprende una quindicina di specie sviluppate soprattutto nell’emisfero boreale ovvero in Europa, Asia, Nordamerica e Nordafrica, gradisce un terreno di tipo argilloso, mentre che vuole innaffiature regolari, un paio di volte a settimana, mentre dovranno aumentare nel caso in cui le peonie fossero state collocate in un’area in pieno sole.

Se gradisci questo fiore, non lasciarti sfuggire l’occasione di sistemarlo nel tuo giardino personale!

Prendersi cura dei gerani

domenica, 3 marzo 2013

Geranio
Il geranio è una di quelle piante che ama molto l’esposizione al sole, anche se non vive assolutamente male se collocato a mezz’ombra: difatti, durante l’estate bisogna far attenzione perché un’eccessiva esposizione al sole può danneggiare la pianta.

La pelargonium, nota più volgarmente come geranio, si presenta come una pianta perenne d’origine africana e in natura si trovano davvero tantissime specie, tutte molto colorate e profumate; peraltro, questa pianta è molto utile anche per chi ha il giardino con molte zanzare giacché le allontana.

Ritornando alla cura, questa pianta richiede innaffiature regolari durante la stagione in cui si riproduce: ad esempio, in primavera è utile annaffiare circa 3 volte a settimana, anche se bisognerà tener conto della località e del proprio clima. Durante l’estate, comunque, sarà necessario innaffiare tutti giorni, quando il sole non batte sulla pianta; naturalmente, non dovrai mai eccedere con l’acqua perché le radici potrebbero marcire. Altra cosa molto importante è non bagnare le foglie perché anch’esse potrebbero rovinarsi.

Per quanto riguarda la concimazione, invece, sarà utile per ottenere una bella fioritura e dovrà esser fatta con una frequenza di due settimane circa. Quando noterai che i fiori si seccano, sarà necessario tagliarli fino alla base del rametto da cui escono i fiori: in questo modo, potrai esser certa che vi saranno delle ulteriori fioriture.

Insomma, si tratta di una pianta che non chiede molte cose per la sua coltivazione, ma soprattutto è molto facile da curare e da far crescere nel modo corretto.


efiori

Consegna fiori in giornata

Ordina i tuoi fiori online
oppure chiama il
+(39) 02 00616844

© 2008 by 3B Srl - Tutti i diritti riservati | P. IVA 05621850964 | Sitemap 1 | Sitemap 2